AAA Cercasi rispetto dell’antico

“L’importanza dell’integrità paesaggistica” – è piaciuto a molti. In redazione sono arrivate storie di scorci e architetture deturpate da vicini di casa maldestri o da amministratori disinteressati all’antico. La maggior parte riguarda casali e annessi agricoli. Ma c’è anche chi si ritrova a difendere costruzioni dalla storia “nobile” e affascinante. E’ il caso di Fabrizio Fiorentino, proprietario di Palazzo Canali, nel borgo medievale di Quadrelli (che fu Castello di Quadrelli) a Montecastrilli (Terni). Fabrizio vorrebbe vendere la struttura e affidarla a mani accorte e consapevoli. “Ma tutte le persone e le agenzie che mi hanno contattato vorrebbero sconvolgerne la destinazione d'uso, tanto da indurmi a non vendere" ci ha scritto. Eppure sono sicuro che esistano persone innamorate del bello e capaci di apprezzare e rispettare l'anima dalle cose”. 

La costruzione, che fu dei marchesi Canali (discendenti dei Chiaravalle), è posta sulla sommità del lato sud del castello e si affaccia sul bel paesaggio. La collocazione geografica è favorevolissima: 1 Km dalla superstrada E 45, 12 Km da Terni, 65 Km da Perugia, 20 Km da Todi e 95 Km da Roma. “L’immobile, interamente, da ristrutturare ha una grandezza pari a circa 900 mq ampliabile sino a circa 1200 mq ripristinando una porzione di fabbricato, scrive Fabrizio, la proprietà è dotata di una corte interna da cui si accede anche dall’esterno attraverso il grande cancello (realizzato nel 1894 con ai lati lo stemma del nobile casato). La struttura si sviluppa su due piani fuori terra e due piani seminterrati di particolare suggestione, con soffitti ad arco e, nel secondo seminterrato, passaggio segreto (murato ma recuperabile) e tunnel di fuga…”.

Ph. Fabrizio Fiorentino

 

 


Lascia un commento