Usa il codice sconto IORESTOACASANTICA per avere una copia gratuita di CasAntica in versione DIGITALE

Mercanteinfiera Primavera slitta a giugno

L’atteso appuntamento con Mercanteinfiera slitta a giugno. Per far fronte all'emergenza sanitaria legata al coronavirus, l’edizione primaverile del gran mercato dell’antico non si svolgerà dal 28 febbraio all’8 marzo, come previsto, bensì dal 6 al 14 giugno.

“Alla luce delle disposizioni delle Autorità Locali che hanno sospeso tutte le manifestazioni pubbliche – si legge nel comunicato diffuso dalle Fiere di Parma - ci vediamo costretti a riprogrammare l’edizione primaverile di Mercanteinfiera che dunque si terrà dal 6 al 14 giugno 2020. Precisiamo che dovrete conservare i biglietti per la nuova data perché resteranno validi.

“Avevamo già preso questa decisione la settimana scorsa per non esporre ad alcun rischio la salute dei visitatori visti i recenti sviluppi del coronavirus – spiega Antonio Cellie, amministratore delegato delle Fiere di Parma – Ma per non disattendere le aspettative della nostra community mondiale di espositori, buyer e pubblico, anziché annullare un appuntamento di primo piano nel mondo dell’arte, abbiamo deciso di diventare il primo polo fieristico che migra lo show sulla piattaforma on line che stavamo già sperimentando da alcuni mesi”.

 

L’evento migra online

Dal 27 febbraio, per un mese, sul sito www.mercanteinfiera.it, gli appassionati d'antico potranno ammirare le foto dei pezzi che gli espositori avrebbero presentato nei vari stand.

Mercanteinfiera.it è la piattaforma “teaser” nata nel 2019 dalla partnership tra Fiere di Parma e Antico-Antico – portale leader del settore acquisito da Fiere di Parma nel 2019 – per agevolare l’incontro tra la domanda e l’offerta delle opere d’arte da parte degli oltre mille espositori della kermesse. Una vetrina virtuale, multilingue, che già ospita decine di migliaia di pezzi, distinti in 19 categorie merceologiche.

“Una soluzione – ha spiegato Stefano Vannucchi di Antico Antico – che in un momento eccezionale come quello di questi giorni, consentirà ai agli espositori di non compromettere le opportunità di business”.

Gli espositori potranno caricare online i pezzi con il supporto dello Staff di Fiere di Parma. “Tutti i pezzi saranno visibili ma fino alla mattina di sabato prossimo, 29 febbraio, potranno vedere il nome degli espositori (e i relativi contatti) solo gli operatori pre-accreditati e quelli del nostro database (compresi ovviamente gli stessi espositori) mentre il pubblico potrà scrivere una mail di interesse che vi sarà veicolata e voi deciderete se/come rispondere”.


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati