I nostri uffici chiudono dal 10 al 20 agosto. Spediamo gli ordini fino al 10 agosto. Le spedizioni ripartono dal 23 agosto.

Sentore d'antico

Ci troviamo in Puglia. Lo testimoniano le pareti bianche, i pavimenti in pietra chiara, gli elementi strutturali e le volte che caratterizzano i soffitti di questo vecchio casolare nelle campagne intorno a Monopoli (BA), presumibilmente risalente agli anni Trenta, che vi raccontiamo sulle pagine di CasAntica 101.

Gli ambienti promuovono una linearità contemporanea. Per accendere d'antico le atmosfere si è puntato sugli arredi. Gian Paolo Guerra, interior designer di Benevento, con studio a Roma e Ostuni, li ha scelti con un’essenzialità esemplare.

 

Ante decorative

Il primo ingrediente utilizzato per antichizzare gli ambienti sono vecchie porte e antine di legno appoggiate al muro con funzione esclusivamente decorativa. Sin dall’ambiente d’ingresso si coglie il grande equilibrio cromatico che punta sulle modulazioni intermedie fra colori neutri e legno.

 

Tavolette da bucato

Un secondo ingrediente è rappresentato dalle tavolette da bucato. Gli “stricaturi”, come vengono chiamati in Puglia, rappresentano una costante dell’intero percorso, dalla zona giorno alle camere. Sono emblema di una laboriosità rurale e senza tempo che racconta l’antica quotidianità di questa costruzione contadina.

 

Cementine di recupero

Terzo ingrediente profumato di passato: le vecchie cementine. Una scelta che, nel caso specifico di questa dimora anni ‘30, ha una sottile ragion d’essere, considerando che alcuni pavimenti originali erano proprio di cementine. Alcune hanno trovato posto disposte a isola in corrispondenza del pavimento d’ingresso. Altre sono state utilizzate con funzione decorativa, alloggiate su pannelli lignei o come top di vecchi mobili.

 

Combinazioni tra vecchio e nuovo

Un ingrediente strategico è rappresentato anche dalle grucce. Sembrerebbe una minuzia, ma in questi armadi a vista, che promuovono una spiccata idea di contemporaneità, serviva un elemento che ribilanciasse l’antico e che si raccordasse visivamente al cromatismo del vecchio legno che caratterizza gli altri ingredienti antichizzanti.


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati