Lettera di Antonella

 Gentili Redattori e Editore, desidero ringraziarvi per il bellissimo n°74 di Casantica.

L'ho davvero apprezzato e principalmente per tre ragioni:

  • con la cascina lombarda sono ritornata un po' a casa, io, lombardo-romagnola che vive a Cervia (purtroppo in una casa non antica, ma solo un po' vecchia!) da vent'anni, dopo essere nata e vissuta a lungo in Lombardia
  • con la casa- atelier della contessa mi sono finalmente consolata e rassicurata: non sono l'unica a soffrire di horror vacui!
  • la  presenza della mail dell'ingegner Saverio Palchetti mi ha ancor più convinta, se mai ve ne fosse bisogno, delle motivazioni profondamente etiche e, pertanto -dati i tempi-, nobili, sottese al lavoro di voi tutti. 

Con stima vi auguro di continuare a lungo nella vostra lodevole e civilissima  attività.

Antonella Savorini