Usa il codice sconto IORESTOACASANTICA per avere una copia gratuita di CasAntica in versione DIGITALE

10 motivi per visitare Orticolario

Mancano tre settimane a Orticolario 2019, l’appuntamento di fine anno più atteso da tutti gli appassionati di giardini, natura, arredo del paesaggio e garden design.

L’undicesima edizione, dal 4 al 6 ottobre, nella magnifica cornice di Villa Erba (Cernobbio, Lago di Como), intitolata “Fantasmagoria”, è dedicata al Viaggio, alle bacche e ai piccoli frutti. Per questo si annuncia intensa e sorprendente.

Vediamo i 10 motivi per non perderla.

orticolario atmosfera

 1) L’atmosfera

Il primo impatto è mozzafiato. Varcati i cancelli dell’ingresso si viene contagiati da un clima straordinario. Il contesto paesaggistico, il patrimonio botanico di Villa Erba, la sua elegante facciata monumentale, le rive blu argento del Lago sullo sfondo e l’ordinata distesa degli espositori trasformano Orticolario in un villaggio da favola. Brulicante di vita, gioioso e immerso nel verde. Volete esagerare? Allora raggiungete Orticolario in battello (sabato e domenica), con partenza da Como. Solcando le acque del Lago vi sentirete dei veri avventurieri...

 orticolario piante

2) I vivai espositori, le collezioni, le piante

A Orticolario si ritrovano i migliori vivaisti d’Italia e non solo. Qui sono in mostra le collezioni più ricche, le varietà più inedite, le specie rare che non si ritrovano sotto casa. Un garden show condiviso fra espositori e appassionati di tutte le età. Orticolario vuole sottolineare il concetto di un giardino non solo primaverile. Da qui la scelta di dedicare l’edizione 2019 alle bacche e ai piccoli frutti, per un giardino sempre in fiore. Per visualizzare il messaggio, le collezioni di Orticolario 2019 nel parco storico di Villa Erba saranno rappresentate da due grandi aiuole, una dedicate alle bacche, l'altra ai piccoli frutti.

orticolario arredi

Orticolario arredi 2

3) Gli arredi, il garden design e...

Il garden design ha trovato a Orticolario la sua capitale ideale. Sedute, contenitori, vasi di ogni foggia e materiale, vasche, tinozze, bacinelle, archi, mangiatoie e nidi per il birdgarden, lanterne, ceste, arredi in ferro battuto, legno, cotto e pietra… non manca nulla per personalizzare il proprio giardino, terrazzo o cortile.
Molte idee nascono osservando gli stessi espositori, che  mettono in scena mini giardini o scorci originali e riproducibili.
E se non bastasse, la ciliegina è l’artigianato di qualità, che attraverso la sua offerta (abbigliamento, accessori, arredo per esterni e interni) abbraccia tutte le vocazioni del pubblico.

Orticolario design

4) ... il design

Dal punto di vista del design vi invitiamo a cercare “Il giardino di Eva, la mela del desiderio”, “Lake to Lake”, “Naturale Matericità”, “Tillandsia About Biophilic Design”, “Un’isola in giardino” e “Vivere all’aperto” – che sintetizza uno dei messaggi auspicio di Orticolario.

Perché il giardino è un ambiente da vivere e arredare, come se fosse una stanza all'aperto. "In giardino il design valorizza la sapienza della natura, ne amplifica le sensazioni di benessere. Le opere di design a Orticolario vogliono fare cultura, fare comprendere il valore aggiunto di un arredo o un oggetto: non è solo valore estetico, ma capacità di rendere ancora più fruibile ciò che la natura offre, nel rispetto del genius loci" (Francesco Mazzola, designer, membro del Gruppo Creativo di Orticolario).

 

 

 orticolario concorso spazi creativi

Orticolario installazione 2018

5) Le installazioni del Concorso Internazionale Spazi Creativi

Il Concorso Internazionale Spazi Creativi regala ogni anno a Orticolario una decina di scorci inediti (sopra, un rendering del 2019 e una installazione del 2018), che da soli costituiscono una collaterale dell’evento principale. Sono mini giardini, evocazioni che interpretano il tema della manifestazione e si sfidano a colpi di intuizioni paesaggistiche e d’arredo del verde. Quest’anno il tema scelto dagli organizzatori è il viaggio… e non serve aggiungere altro.

 orticolario arte design

6) L’arte

L’arte ricopre un ruolo di rilievo a Orticolario, così girovagando nel parco si incontrano installazioni, video e sculture che contribuiscono a forgiare l’atmosfera dell’evento. Fra le opere attese per l’edizione 2019, “I segreti della rosa”, “Le Amadriadi”, “Le balene nel salone”, “Il viaggio in sé” e la “Sirena”, collocata all’interno della maxi installazione “L’isola del tesoro”.

 orticolario bambini

7) Bambini, giardinieri di domani

Divertirsi imparando con laboratori, esperienze, luoghi e spettacoli, fra bacche, viaggi e piccoli frutti. Orticolario pensa fin dalla prima edizione ai “grandi” di domani, i bambini, che saranno futuri giardinieri, artistici, cacciatori di piante… Adulti che, se durante l’infanzia hanno conosciuto la bellezza, l’armonia e la condivisione, faranno meno fatica a riconoscerle (e magari a sostenerle e divulgarle). Il programma di attività ludico-didattiche green è ricco e coinvolgente e si rivolge a tutti i bambini dai 3 ai 14 anni.

Orticolario Ken Scott

Orticolario foulard Mantero

8) Ken Scott, lo stilista giardiniere

Orticolario rende omaggio alla vita di Ken Scott, l’artista statunitense che portò nel mondo della moda una festa del colore, ispirato dai fiori e dai giardini (una sua passione). Così in Serra Platani una rigogliosa foresta tropicale con filodendri, strelizie e felci accoglierà i disegni dello “stilista giardiniere” con una serie di foulard in edizione limitata, interpretata e realizzata da Mantero Seta.

Orticolario Bus Garden

9) Bus Garden

A Orticolario si sale a bordo di un giardino, circondati da piante, fiori e arbusti. È l’installazione “Bus Garden”, il giardino viaggiante (di Leonardo Magatti, Vivai La Siepe) che simboleggia l’unione fra mondo urbano e vegetale. Una esperienza immersiva che ben rappresenta l'essenza fantasmagorica della manifestazione.

Orticolario smantello

10) Lo smantello: arredi e installazioni in vendita

E per finire con il botto il viaggio a Orticolario, la domenica pomeriggio si apre lo smantello. Dalle 18 alcuni arredi e accessori delle installazioni e dei giardini vengono messi in vendita a prezzi competitivi. Occasione più unica che rara di portarsi a casa un pezzo del sogno appena vissuto.

Per approfondimenti: GiardinAntico 48 (anteprima edizione 2019), GiardinAntico 47 e Casantica 87 (per il resoconto dell'edizione 2018).

Libri consigliati per un giardino evoluto: Arbusti Insoliti. Le Piante che depurano l'acqua, Bird Garden.

 


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati